baccala-al-forno

Baccalà al forno

Il baccalà al forno è una ricetta molto semplice e che si prepara davvero con pochi ingredienti, ma dal risultato davvero buono. Vi dirò di più: il connubio di patate, pomodorini e olive riesce anche a smorzare un pochino il sapore forte del baccalà, rendendolo potenzialmente più gradito anche a chi non ama questo tipo di pesce. In alternativa, comunque, potete sempre optare per l’utilizzo del merluzzo al posto del baccalà (evitandovi anche di dover dissalare il pesce), in modo da ottenere un piatto più delicato ma sempre gustoso!

 

Procedimento per preparare il baccalà al forno

Innanzitutto tenete il baccalà in ammollo in acqua fresca per 2-3 giorni, cambiando l’acqua più volte al giorno, in modo da dissalarlo per bene.
Una volta pronto il baccalà, iniziate a preparare il piatto: pelate le patate, lavatele e tagliatele a rondelle abbastanza sottili.

Lavate i pomodorini e tagliateli a metà (o in 4 parti, se sono grandi); mondate le cipolle e tritatele finemente.

Preparate un trito si cipolla e fate appassire in una casseruola con olio abbondante, quindi unite le patate, il baccalà, i pomodorini e l’acqua, chiudete parzialmente con un coperchio e lasciate stufare a fiamma media per circa 15 minuti.

Trasferite il tutto in una pirofila adatta per la cottura in forno (se il sughetto vi sembra troppo non mettetelo tutto, tenetelo da parte e aggiungetelo poi solo se necessario), unite anche le olive (meglio se denocciolate, in modo da non trovarvi con fastidiosi nocciolini in giro per il piatto o peggio ancora sotto ai denti), aggiustate di sale se necessario (ricordate che il baccalà è già salato di suo) e cuocete per circa 20 minuti a 200°C, in forno ventilato già caldo.

Il baccalà al forno è pronto, servitelo subito.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.