acqua-contaminata,-allarme-nei-supermercati:-cosa-si-rischia-bevendola

Acqua contaminata, allarme nei supermercati: cosa si rischia bevendola

Una grande preoccupazione sta allertando i negozi. Una nota marca d’acqua è pericolosa e deve essere restituita

Acqua infetta ritiro
Acqua infetta (pixaby)

L’acqua è fonte di vita ed è un bene essenziale. Si trova in natura e sgorga dalle montagne. È fortunato chi è ubicato nei pressi dei luoghi in cui è possibile il rifornimento così come scorga. I paesi d’alta quota hanno la possibilità di recarsi di persona nei posti ove sono ubicati i getti naturali.

Purtroppo soprattutto nelle grandi città non è possibile prelevare l’acqua potabile dalle numerose fontanelle sparse. Non sempre è possibile berla senza avere effetti collaterali. Ma ecco che può essere utile recarsi nei supermercati che mettono in commercio un mondo infinito di bottiglie d’acqua.

Se ne trovano a bizzeffe e sono contenute in bottiglie da mezzo litro, un litro, un litro e mezzo e 2 l. Il recipiente è sempre a base di plastica per un utilizzo più conforme alla comodità. Ci sono acque che vantano un nome che ha fatto la storia grazie alle qualità sorprendenti.

Acqua in ritiro immediato, lo ha decretato il Ministero della Salute

Sono imbottigliate da oggetti inesauribili a cui all’occorrenza viene immessa l’anidride carbonica. Tra i supermercati ci sono alcuni discount che propongono delle firme sottocosto. Il loro prezzo è davvero irrisorio ed è certo che la vendita è assicurata. Vengono posizionati nelle file dei supermercati a risparmio.

Acqua infetta
Acqua infetta (pixaby)

Purtroppo è stato emesso un allarme da parte dei produttori di una sottomarca che deve essere restituita al negozio. Il Ministero della Salute collaborando con la società produttrice ha sentenziato il ritiro di alcuni lotti di produzione. Sono rei di contenere un elemento intossicante.

Si tratta della 10LB2202A. 08LB2208A. Le bottiglie sono il numero da 6 e da un litro e mezzo ciascuno. La città interessata è Pescara. Chiunque abbia fatto questo acquisto è pregato di riportarlo immediatamente al supermercato. È stata trovata la presenza Staphylococcus aureus

LEGGI ANCHE–>Hai le gambe sempre gonfie? Potrebbe non essere solo a causa del caldo

LEGGI ANCHE–>Blatte scarafaggi mai più in casa. Liberarsene è possibile, ma non fare quest’errore

Il batterio è molto fastidioso e una volta ingerito può provocare nausea, mal di testa, spossatezza e dolori intestinali. L’intossicazione si risolve in maniera spontanea nel giro di poche ore. Solo in casi gravi può portare febbre cefalite e ricovero in ospedale. Prestare molto attenzione al lotto acquistato.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.