accolto-il-ricorso-sindacale-su-wartsila,-il-giudice-decreta-il-ritiro-della-procedura

Accolto il ricorso sindacale su Wartsila, il giudice decreta il ritiro della procedura

TRIESTE – Il giudice del lavoro del tribunale di Trieste ha accolto il ricorso avanzato dai sindacati contro la procedura di chiusura dello stabilimento di Bagnoli della Rosandra avviata dalla multinazionale finlandese Wartsila lo scorso 14 luglio. E’ questo quanto si apprende da fonti sindacali. “E’ una bellissima notizia” così Antonio Rodà della Uil. “E’ una giornata fantastica – così Michele Piga della Cgil – ma ora deve aprirsi una seria discussione sullo stabilimento: con o senza Wartsila quel sito deve continuare a produrre motori”. 

Condanna a pagare il danno d’immagine

Soddisfatto anche il sindaco di Dolina Sandy Klun. “Siamo contentissimi per la decisione presa dalla magistratura”. Secondo quanto pubblicato dall’Ansa, oltre alla revoca della procedura di licenziamento delle centinaia di dipendenti, il gruppo è stato condannato al pagamento di “cinquantamila euro a ciascuna delle sigle sindacali a titolo di risarcimento per danno di immagine, al pagamento delle spese legali e di pubblicazione del decreto su alcuni quotidiani nazionali”. Niente da fare invece per l’intervento della Regione, dichiarato “inammissibile” dal giudice.  

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.